Dirittto allo studio 2015/2016

Con Delibera n. 64 del 28.07.2015 il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Piano Per il Diritto allo Studio anno scolastico 2015/2016.Per la presa visione completa degli interventi volti a garantire il diritto allo studio si rimanda alla lettura della Delibera citata.  Qui informiamo che sono stati confermati gli interventi di sostegno alle famiglie e agli studenti per:

-          la frequenza alle scuole dell’Infanzia Statali e Paritarie;

-          l’attivazione del servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle scuole Primarie e Secondarie di 1° grado;

-          la fruizione del servizio di refezione scolastica nelle scuole Primarie “Caduti per la Patria” di Pieve, “A. Moro” di Fontana e “Bachelet” di S.Apollonio ;

-          l’attivazione del servizio di Prescuola nei plessi delle scuole Primarie che al mattino iniziano le lezioni alle ore 08,30;

-          l’erogazione delle borse di studio e dei premi di laurea per universitari.

Sono state confermate, inoltre, le agevolazioni economiche introdotte per le famiglie numerose, cioè i nuclei familiari in cui sono presenti almeno 4 figli minori d’età.

Segnaliamo, invece, due importanti novità:

1)    E’ stato aumentato il limite ISEE fino a € 18.000,00 per le famiglie che hanno almeno due figli che sono iscritti a uno dei seguenti servizi: trasporto scolastico, refezione scolastica, prescuola, scuola dell’infanzia. In questi casi lo sconto previsto sarà del 20% se i figli sono 2 e del 30% se sono 3 (da 4 figli in su si rientra nelle agevolazioni per le famiglie numerose);

     2)    Da quest’anno, per il calcolo delle rette di frequenza alla Scuola dell’Infanzia, non si applica più il sistema delle fasce ISEE, ma quello della interpolazione lineare. Le famiglie devono presentare        domanda di riduzione della retta, in conformità ai parametri e ai criteri stabiliti dal D.P.C.M. n. 159/2013, allegando una certificazione Isee inferiore a € 15.500,00 e sulla base di essa verrà applicata la quota di contribuzione dovuta.  A titolo esemplificativo qui di seguito le tabelle di calcolo utilizzate per la determinazione della retta seguendo il metodo dell’interpolazione:

    Scuola dell'Infanzia Statale                                     Scuola dell'Infanzia Paritaria

ISEE UTENTE € 9.148,59

ISEE INIZIALE 0

PERCENTUALE MINIMA 9,55%

PERCENTUALE MASSIMA 100%

ISEE FINALE 15.500,00

ISEE INIZIALE 0

TARIFFA MASSIMA 157

PERCENTUALE DI CONTRIBUZIONE 62,94%

IMPORTO A CARICO DELL’UTENTE   € 98,81

ISEE UTENTE € 8.926,65

ISEE INIZIALE 0

PERCENTUALE MINIMA 7,50%

PERCENTUALE MASSIMA 100%

ISEE FINALE 15.500,00

ISEE INIZIALE 0

TARIFFA MASSIMA 200

PERCENTUALE DI CONTRIBUZIONE  60,77%

IMPORTO A CARICO DELL’UTENTE  €121,54

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alle famiglie che presentano un ISEE da € 15.001,00 a € 18.000,00 non si applica l'interpolazione, ma possono fruire dello sconto sulla retta massima se rientrano nei casi previsti dal punto 1).

Data: 19/12/2015 Ultima modifica: Dom, 20/12/2015 - 12:14