Piano Generale degli Impianti Pubblicitari (PGIP)

Il PGIP è stato approvato con deliberazione Consiliare n° 83  del 28.11.08

PRIMA MODIFICA - Con deliberazione n. 78 del 29/09/2009 il Consiglio Comunale ha approvato MODIFICHE SOSTANZIALI al Piano Generale degli Impianti Pubblicitari.

SECONDA MODIFICA - Con deliberazione n. 205 del 20/10/2009 la Giunta Comunale ha approvato MODIFICHE NON SOSTANZIALI alle sole NTA del PGIP consentendo a teatri e cinematografi di Lumezzane di posizionare le loro bacheche nella dimensione max. di mq. 1x1,50  anche nelle zone A e B del PGIP.

TERZA MODIFICA - Con deliberazione n. 228 del 17/12/2013 la Giunta Comunale ha approvato modifiche alle NTA del PGIP al fine di sburocratizzare alcune delle norme e modificando in mappa una zona da C a D.

QUARTA MODIFICA - Con deliberazione n. 158 del 28/10/2014 la Giunta Comunale ha approvato modifiche alle NTA del PGIP al fine di una dare un'interpretazione autentica e modifica dell' art. 39.

QUINTA MODIFICA - Con deliberazione n. 82 del 12/05/2015 la Giunta Comunale ha approvato modifiche alle NTA del PGIP per termini di esposizione striscioni e stendardi periodo estivo (art. 3.1 e 3.3) e annullamento altezza massima scritte pubblicitarie per tende/cappottine (art. 22).

Il Nuovo Codice della Strada (Decreto Legislativo 285 anno 1992) ha indicato le linee da seguire per autorizzare la posa di impianti pubblicitari ed ha stabilito che all’interno del centro abitato (identificato con delibera di Giunta Comunale n. 204 del 20 novembre 2008) il Comune può imporre proprie regole mediante l’adozione di un apposito piano.

Il PGIP suddivide il Comune in 4 zone in ognuna delle quali possono essere  installati solo determinati impianti:
ZONA A – centro storico
ZONA B – limitrofa al centro storico
ZONA C – che costituisce la maggiore parte del paese
ZONA D – aree a maggiore concentrazione industriale.

Le limitazioni sono maggiori nella zona A (di maggior pregio, con strade strette, ove non è necessario esporre mega impianti e dove il traffico veicolare è più lento) e diminuiscono gradualmente fino alla zona D.

Il piano contiene delle comode schede che semplificano la consultazione e l'utilizzo da parte degli operatori, che non devono così interpretare leggi e codici diversi, ma possono trovare la loro posizione riassunta in maniera chiara ed esaustiva.

Nella parte finale il Piano indica le modalità di presentazione della domanda di autorizzazione alla posa e le modalità di applicazione delle sanzioni.

Le NTA del piano "...si applicano a tutti gli impianti pubblicitari di nuova installazione;. Quelli attualmente esistenti ed in contrasto con tali norme dovranno essere adeguati allo scadere della autorizzazione, se indicata nell’autorizzazione comunale o in concomitanza con interventi di sostituzione o modifica nonché di manutenzione straordinaria.”

Gli impianti abusivi o manifestamente pericolosi per la circolazione verranno invece fatti togliere o spostare in luogo appropriato.

Saranno accettate ed apprezzate osservazioni e l’ufficio edilizia privata è disponibile a chiarire l’utilizzo del Piano a chiunque ne abbia bisogno.

Le modifiche al PGIP sono evidenziate in colore rosso nelle NTA ed evidenziate con un cerchio nelle tavole planimetriche.

Categoria del documento

Piani e Programmi

Allegati

Deliberazione del Consiglio comunale 78 del 29 settembre 2009 - PRIMA MODIFICA

Note: Scarica

Deliberazione della Giunta comunale 205 del 20 ottobre 2009 - SECONDA MODIFICA

Note: Scarica

Deliberazione della Giunta comunale 228 del 17 dicembre 2013 - TERZA MODIFICA

Note: Scarica

Deliberazione della Giunta Comunale 158 del 28 ottobre 2014 - QUARTA MODIFICA

Note: Scarica

Deliberazione della Giunta comunale 82 del 12 maggio 2015 - QUINTA MODIFICA

Note: Scarica

Tavola con identificate le 4 Zone

Note: Scarica

Tavola con identificate le 4 Zone e i Vincoli

Note: Scarica

Norme Tecniche di Attuazione al PGIP - aggiornamento al 12-05-2015

Note: Scarica